ARIA SANA IN MACCHINA SANA: LA SANIFICAZIONE AUTO

Come assicurarti che all’interno della tua vettura ci sia sempre la giusta atmosfera? Se l'interno dell'auto si chiama "abitacolo" è perché, di fatto, assomiglia a una sorta di  dependance, o ad un soggiorno su ruote, accogliente e raccolto, in cui si dovrebbe respirare "aria di casa". Per quanto possa essere uno spazio ampio e accogliente però, è pur sempre un ambiente ristretto, e purtroppo non sempre bastano un deodorante dalla fragranza inebriante e un viaggio con i finestrini abbassati per assicurarsi di respirare aria sana e pulita in macchina, soprattutto se i tuoi viaggi sono frequenti o lunghi e passi in macchina parecchio tempo ogni giorno, magari condividendo lo spazio con familiari e amici, anche a 4 zampe.

aria sana in auto

SANIFICAZIONE AUTO E BENESSERE DI GUIDA

Per questo è essenziale controllare sempre lo stato di sanificazione auto, agendo anche dall’interno, controllando periodicamente lo stato dell’impianto di condizionamento dell'auto, che è responsabile dell’areazione all’interno della vettura e di conseguenza del livello di salubrità dell’ambiente di guida. Una spia non mancherà di segnalarti anomalie gravi, ma normalmente, come misura preventiva, basta fare un veloce check-up del sistema di climatizzazione ogni anno, e un controllo più completo ogni due, compresa la ricarica del circuito di climatizzazione auto.

aria sana in auto

EFFETTUARE LA SANIFICAZIONE AUTO

Perché l'aria sia sempre pura ed evitare che l'auto diventi un'incubatrice di batteri dannosi per la tua salute, risulterà quindi fondamentale effettuare la sanificazione auto, un vero e proprio trattamento battericida, un approfondito lavaggio auto a vapore oppure l'eventuale sostituzione del filtro dell’aria condizionata, che trattiene le impurità impedendo che vengano respirate nuovamente, rimanendo stagnanti all'interno dell'auto. Per mantenere l’impianto di climatizzazione dell’auto al meglio delle sue funzionalità, ricordati di azionarlo anche in inverno, almeno una volta ogni 3 mesi, ad esempio sfruttando l’effetto dell’aria fredda per disappannare il parabrezza. Un’altra buona abitudine, specie se avverti cattivi odori, è azionare l’impianto 5 minuti prima di avviare l’auto: in questo modo potrai evitare che si formi una condensa che, oltre ad essere maleodorante, può anche divenire l'habitat ideale per la proliferazione di funghi e batteri. 

Se anche così gli odori sgradevoli non abbandonano la tua auto, o noti che consumi molto più carburante del solito, chiedi consiglio a un Professionista First Stop per risolvere il problema e tirare, finalmente, un bel respiro di sollievo.
 

Potrebbe interessarti anche

Pulizia auto: prodotti e accessori