Assicurazione auto: le novità 2020

Aria di novità nel complesso universo dell’assicurazione auto, con l’introduzione di nuove polizze auto e di alternative vantaggiose destinate alla famiglia. Il 2020 segna infatti una piccola rivoluzione per l’RC Auto, grazie a nuovi strumenti come l’assicurazione familiare, la classe di merito nelle polizze temporanee e alcuni vantaggi dovuti al rinnovo di incentivi ed ecobonus.

Apprendere sin da subito le varie possibilità offerte dal mercato assicurativo è molto importante, poiché permette di approfittare di un risparmio sensibile sulle polizze annuali, soprattutto quando nel proprio nucleo sono presenti più vetture. Di seguito, qualche utile informazione sulla nuova RC Auto Familiare, sulle classi di merito per le polizze temporanee e sulle già esistenti misure assicurative.

RC auto

RC Auto Familiare

La grande novità del 2020 è rappresentata dall’introduzione della RC Auto Familiare. Grazie alla modifica del Codice delle Assicurazioni, relativa all’articolo 134, vengono allargate le misure già introdotte nel 2007 dal Decreto Bersani, che prevedeva la possibilità di ereditare la classe di merito più bassa al momento dell’acquisto di una vettura, sia nuova che usata. Dal 16 febbraio 2020 è possibile approfittare di un’estensione di tipo familiare, ovvero della possibilità di ereditare la classe di merito maturata su altri veicoli anche di proprietà di un convivente, come la moglie oppure i figli.

Per sottoscrivere questa utile novità è necessario fornire un attestato di rischio privo di sinistri per i 5 anni antecedenti all’acquisto, nonché la documentazione idonea per dimostrare che i conviventi siano effettivamente dei parenti. In questo caso, potrebbe essere più che sufficiente lo Stato di Famiglia. Naturalmente, sarà verificata la presenza di alcuni requisiti:

  • la presenza di una polizza attiva per poterne ereditare la classe di merito;
  • il proprietario del nuovo veicolo deve essere il medesimo riportato come intestatario della polizza;
  • l’assicurazione vale unicamente per le persone fisiche.

Si aggiunge come sia possibile assicurare anche tipologie di veicoli diversi - ad esempio da auto a motocicletta, e viceversa - nonché vetture di prima immatricolazione. Non è invece possibile scegliere l’RC Auto Familiare in presenza di polizze sospese temporaneamente o di sinistri nel proprio attestato di rischio.

ecobonus ed ecotassa auto

Classe di merito nelle polizze temporanee

Dal primo gennaio 2020 è possibile approfittare della classe di merito anche all’interno delle polizze temporanee, ovvero quelle che prevedono un periodo di attività limitato. È il caso delle assicurazioni giornaliere, mensili, trimestrali o semestrali, spesso necessarie per i noleggi oppure per i viaggi.

Nonostante la loro brevità, la stipula di queste assicurazioni ora concorre all’assegnazione di una classe di merito quando si decide di passare a una polizza senza vincoli di durata: l’assenza di sinistri, di conseguenza, contribuirà alla sottoscrizione di RC Auto economicamente più vantaggiose.

Ecotassa ed ecobonus: vantaggi anche sull’assicurazione auto

La nuova Legge di Bilancio 2020 ha confermato due iniziative molto conosciute dai guidatori, quella dell’Ecobonus e dell’Ecotassa. Si tratta di due misure che, pur essendo legate all’acquisto di veicoli, possono avere effetti vantaggiosi anche sul fronte delle assicurazioni.

L’Ecobonus prevede un contributo statale per l’acquisto di automobili, previa la verifica di alcuni requisiti:

  • il valore di listino della vettura non deve superare i 61.000 euro IVA inclusa;
  • l’auto deve avere emissioni inferiori a 76 g di CO2 al chilometro;
  • la vettura deve essere di nuova produzione e appartenere alla categoria M1 per il trasporto delle persone.

In merito al contributo, la misura prevede 6.000 euro per le vetture fino a 20 g di CO2 emessi al chilometro, purché abbinate alla rottamazione di un mezzo Euro 4 o più inquinante. In assenza di quest’ultima condizione, si potranno ricevere fino a 4.000 euro. Per i veicoli tra i 21 e i 75 g di emissioni, l’importo è di 2.500 euro in presenza di una vecchia automobile da rottamare oppure di 1.500 in caso contrario.

L’ecotassa è invece una misura nata per disincentivare l’acquisto di automobili altamente inquinanti, con importi di 1.100 euro per le vetture tra 160 e 175 g al chilometro, 1.600 per quelle fino a 200 g, 2.000 euro fino a 250 g e 2.500 euro oltre i 250 g.

Ma in che modo ecobonus ed ecotassa influiscono sull’assicurazione auto? Molte polizze oggi includono premi e vantaggi per coloro che assicurano una vettura dal basso impatto ambientale: questo non solo perché ne viene riconosciuto l’acquisto responsabile, ma anche perché i veicoli di nuova generazione e a basse emissioni frenano comportamenti che potrebbero essere considerati rischiosi alla guida. È il caso delle auto elettriche, ad esempio, che incorporano una serie di dispositivi e sensori capaci di ridurre la probabilità di un incidente.

assicurazione auto 2020

RC Auto: le altre forme assicurative

Naturalmente, oltre alle novità previste per il 2020 sul fronte dell’assicurazione auto rimangono attive tutte le modalità di polizza precedenti. Conoscerle è importante, per scegliere la tipologia che più si adatta alle proprie esigenze. Fra le più conosciute, si elencano:

  • Polizza temporanea: permette di corrispondere il premio assicurativo solo quando si utilizza effettivamente la vettura, in genere da uno fino a 90 giorni consecutivi;
  • Polizza a chilometri: consente di commisurare la propria spesa in base al quantitativo di chilometri percorsi in un dato periodo, ad esempio in un anno. In genere, ogni società assicurativa prevede delle fasce chilometriche diverse;
  • Polizza con scatola nera: prevede l’installazione di un dispositivo nella vettura, che analizza lo stile di guida del proprietario dell’auto. Minori sono i rischi presi in strada, minore è la spesa annuale;
  • Polizza bonus/malus: si basa sulla verifica dei sinistri in un periodo di tempo predefinito, il valore del premio muta a seconda dei rischi che ci si assume alla guida;
  • Polizza kasko: tutela da qualsiasi tipo di rischio su strada, anche quelli attribuibili a terzi soggetti, indipendentemente dalla responsabilità del conducente.