FIRST STOP BRUSAMARELLO E GREGORIO PALTRINIERI INCONTRANO I CITTADINI DI SCHIO

Evento Brusamarello

Grazie alle collaborazione con Bridgestone, il Centro First Stop Brusamarello ha avuto l’opportunità di ospitare il campione olimpico in occasione del “September Fest”.

Una vera festa ha animato le strade di Schio nel pomeriggio di sabato 14 Settembre. In occasione del “September Fest”, il Centro First Stop Brusamarello, realtà storica sul territorio, ha accolto al proprio stand i cittadini di Schio regalando loro l’incontro con un ospite d’eccezione: Gregorio Paltrinieri.

In un’atmosfera all’insegna dello sport e del divertimento, Gregorio Paltrinieri, ambassador della campagna olimpica Bridgestone Insegui il tuo sogno. Non fermarti mai.  è stato accolto con entusiasmo dai piccoli nuotatori della comunità scledense, che hanno incontrato e sfidato il loro idolo in un’area gioco allestita per l’occasione, riservandosi anche un momento per gli autografi e per le foto di rito.

Evento Brusamarello

A ciò si è aggiunto anche un momento più istituzionale, con i saluti degli assessori del Comune di Schio Barbara Corzato (Politiche giovanili, Cultura e Promozione del territorio) e Aldo Munarini (Sport), cui ha fatto seguito l’intervista al campione da parte del giornalista Luca Fabrello.

L’evento di Schio conferma ancora una volta il valore della collaborazione tra Bridgestone e First Stop, e il supporto continuativo offerto a tutti i membri del network di rivenditori selezionati. Il Centro First Stop Brusamarello ha potuto dimostrare il proprio sostegno a cittadini e istituzioni di Schio, dando a tutta la comunità l’opportunità di condividere un pomeriggio di festa con un grande campione.

Ci tengo a ringraziare il network First Stop e Bridgestone, che hanno permesso alla comunità scledense di incontrare un campione di questo livello”, afferma Alberto Buson, coordinatore Generale Rete d'Impresa Gruppo Brusamarello. “La nostra azienda nasce con l’obiettivo di offrire ai nostri clienti emozioni e garanzia di sicurezza e crediamo che la presenza di Gregorio in città rispecchi la nostra filosofia, essendo stata un momento di gioa ed entusiasmo e al contempo una formidabile opportunità formativa”.