SERENA, MARCO GIORGIA E LA FRAU WAGEN

GALEOTTA FU LA CONSTATAZIONE AMICHEVOLE

SERENA, MARCO, GIORGIA E LA FRAU WAGEN - GALEOTTA FU LA CONSTATAZIONE AMICHEVOLE

Tra me e Marco c'è sempre stata un’attrazione potentissima: infatti ci siamo conosciuti perché mi ha tamponata. Non ci siamo fatti niente, è stata una di quelle spintarelle che si scende dalla macchina più per vedere che faccia ha quello a cui è scappato il piede dalla frizione che per controllare l'entità del danno. Marco mi ha sempre detto che stavano passando alla radio “Highway to hell” degli AC/DC, e che distrattamente si era messo a tenere il tempo e così… entrambi stavamo guidando la macchina dei genitori, e non volevamo chiamarli, fare la constatazione amichevole…

SERENA, MARCO, GIORGIA E LA FRAU WAGEN - GALEOTTA FU LA CONSTATAZIONE AMICHEVOLE

Forse lì per lì l'ho presa un po’ male, e anche se aveva solo colpito il paraurti ha insistito per portarmi a cena per farsi perdonare di avermi fatta spaventare. L'auto poi è stata il primo grosso acquisto che abbiamo fatto insieme: ne avevamo presa una usata, per fare un viaggio on the road un'estate che volevamo girare la mitteleuropa: la foresta nera, Praga, e su fino a Berlino, con mille tappe di mezzo. La chiamavamo Frau Wagen, anche se non era proprio comoda come una poltrona… in realtà il meccanico, quando siamo tornati, ci ha detto che la colpa non era dell’auto, ma nostra, che con tutti quei chilometri avremmo dovuto far controllare più spesso i pneumatici, che erano quasi lisci e un po’ sgonfi. Anche gli ammortizzatori non erano proprio in ottima forma. Insomma, avevamo anche rischiato che quella canzone diventasse tragicamente profetica…

SERENA, MARCO, GIORGIA E LA FRAU WAGEN - GALEOTTA FU LA CONSTATAZIONE AMICHEVOLE

Almeno Marco non ha mai guidato troppo veloce! Adesso che abbiamo Giorgia e una macchina più moderna - giustamente, la chiamiamo Fraulin - di sicuro siamo molto più attenti, guidiamo con prudenza e Marco la porta in officina abbastanza spesso, ma ogni volta che siamo soli in macchina abbassiamo i finestrini e cantiamo a squarciagola, che ci sembra di tornare indietro, come se invece di una station wagon avessimo una macchina del tempo.

SERENA, MARCO E GIORGIA, FAMIGLIA ROCK