Il rimessaggio invernale, quanto è importante per la tua moto?

Ottobre, novembre e dicembre, sono i mesi in cui gradualmente si prepara la moto al periodo invernale. Superato il dispiacere, se si vuole trovare la moto in buone condizioni quando tornerà la bella stagione, è importante prepararla al meglio e sistemarla con cura prima di metterla a riposo. Scopriamo insieme quali sono gli step principali da seguire.

L’estate e’ finita: e’ tempo del rimessaggio invernale moto

 

Il rimessaggio invernale è un momento davvero malinconico per chi possiede una moto. Freddo e intemperie sono in agguato, ed è giunto il momento di ritirare in garage il tanto amato mezzo, così quando arriverà la primavera, sarà pronta ad affrontare le nuove avventure della bella stagione. Per evitare spiacevoli sorprese, è importante effettuare il rimessaggio invernale della nostra moto seguendo alcune accortezze e senza trascurare importanti dettagli. Scopriamo insieme come fare.

Rimessaggio moto: cosa non dimenticare

 

Quando si prepara la moto al rimessaggio invernale ci sono alcuni passaggi imprescindibili che occorre ricordarsi sempre di fare: 
 

  • pulire la moto e la catena
  • collegare la batteria al mantenitore
  • riempire o svuotare il serbatoio 
  • controllare i pneumatici 
  • gestire l’assicurazione

 
Vediamo gli step nel dettaglio e scopriamo come è più opportuno svolgerli.

La pulizia prima del rimessaggio invernale

 

Come prima cosa per mantenere al meglio la tua moto bisogna pulirla a fondo. Si può usare acqua tiepida e un sapone neutro o un prodotto mirato per la pulizia della moto. Se scegli di usare la canna dell’acqua ricorda di mantenerti a una buona distanza per evitare di rovinare le parti più delicate della moto. Un passaggio importante è l’asciugatura: meglio non lasciare mai zone bagnate o umide, e se possibile usare una pistola ad aria compressa per un risultato perfetto. Anche una passata di cera darà un tocco protettivo in più.
Un’altra zona importante da pulire per il rimessaggio invernale, e poi da ingrassare, è la catena. Il prodotto più indicato per pulire la catena della moto è il petrolio bianco da passare bene con un pennello per eliminare il grasso residuo e lo sporco. Per asciugarla basterà della carta assorbente o il compressore, ma per un risultato ancora migliore, aspetta un paio d’ore che finisca di asciugare. Per ingrassare la catena si può scegliere un pratico grasso spray.

Pronti per il rimessaggio invernale

 

La cura dei pneumatici è fondamentale: per evitare che la gomma prenda una forma ovale bisogna ricordarsi di muoverle all’incirca ogni venti giorni facendo un check della pressione che deve essere sempre ben equilibrata. 
Per quanto riguarda il serbatoio ci sono due strade possibili da percorrere:
 

  • svuotarlo ogni volta che mettiamo a riposo la moto, in questo modo lasciamo asciugare il serbatoio e coprendolo lo si mantiene anche più pulito
  • lasciarlo pieno in modo tale che ruggine e condensa non si vengano a creare al suo interno 


Per quanto riguarda la batteria ricordiamo che va collegata ad un mantenitore di carica. Per fare questa operazione verifica se è necessario smontarla oppure se è possibile lasciarla nella propria sede. L’importante è che la batteria non subisca sbalzi eccessivi di temperatura. 
Un ultimo accorgimento molto importante è quello di sospendere l’assicurazione della moto: se si ha un’assicurazione temporanea bisogna verificare con attenzione le date di scadenza, se invece si è ha un’assicurazione annuale, è importante ricordarsi di segnalare la sospensione.


 

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE:
 

Manutenzione della catena della moto

 

 

Hai bisogno di altre informazioni o consigli?

 

Contatta subito il Centro First Stop più vicino a te!