Bagagli ingombranti e carichi sporgenti

Talvolta purtroppo, quando il bagagliaio dell’auto ha già raggiunto la sua capienza massima, capita di vedere vetture che trasportano carichi esterni al veicolo stesso. Nel caso in cui ci trovassimo a dover compiere un viaggio con oggetti e bagagli ingombranti da fissare all’esterno della nostra auto, dobbiamo informarci bene su come compiere i necessari fissaggi per evitare spiacevoli inconvenienti durante il percorso. Scopriamo cosa dice il Codice della Strada in merito alle norme da rispettare per quanto riguarda i cosiddetti carichi sporgenti.

carichi sporgenti

Viaggiare con carichi sporgenti

Tante volte, quando si viaggia, capita di riempire il bagagliaio eccessivamente, non solo con valigie ma anche con biciclette, monopattini, mobilio e tutto quanto abbiamo bisogno di trasportare. Negli ultimi anni sono però stati intensificati i controlli sulle strade, per accertarsi che venga rispettato il peso di omologazione. Certamente ogni auto può trasportare un peso diverso, ma per ognuna è possibile documentarsi leggendo il proprio libretto. Quando dobbiamo caricare la macchina è indispensabile posizionare i bagagli in modo tale che rimangano fermi e non si disperdano. I bagagli ovviamente non dovranno ostruire la visibilità del guidatore e non dovranno compromettere la stabilità dell’abitacolo.

bagagliaio pieno auto

I limiti dei bagagli in macchina

Per caricare semplici bagagli è indispensabile che questi non sporgano dalla vettura e non invadano la parte anteriore del veicolo, perché questo potrebbe compromettere la visuale del conducente. Nel momento in cui si carica la macchina è possibile riporre i bagagli ingombranti più pesanti nel bagagliaio, eventualmente legandoli con delle cinghie per tenerli fermi. Nel caso in cui sia necessario reclinare i sedili, se nessun passeggero si trovasse seduto dietro, sarebbe meglio posizionare i bagagli pesanti al centro della vettura, riempiendo gli spazi laterali con quelli più leggeri e più piccoli.

Bagagli sul tetto auto

Sporgenza carico sul tetto: limiti e sanzioni

Qualora la mole dei bagagli rendesse necessario utilizzare anche l’esterno della vettura, basti pensare a quando vediamo carichi posizionati sul tetto dell’auto o trainati dietro la vettura, questo va fatto nella maniera più corretta. Caricare un oggetto ingombrante richiede infatti una particolare attenzione e può essere pericoloso, specialmente se si guida oltre i 100 km/h. Per questo motivo il Codice della Strada ha incluso alcune norme da seguire nel caso in cui dovessimo viaggiare con carichi ingombranti. Secondo l’articolo 164, il carico deve essere sistemato in modo tale che si evitino cadute o dispersioni dell’oggetto e, inoltre, non deve compromettere la visibilità di chi guida e la libertà di muoversi. Il carico non deve poi superare i limiti di sagoma stabiliti dall’articolo 61 e deve non sporgere longitudinalmente dalla parte anteriore. Al contrario, può sporgere longitudinalmente, per i 3/10 di lunghezza, dalla parte posteriore dell’auto se l’oggetto che viene trasportato non è divisibile. Lateralmente gli oggetti possono sporgere solo nel caso in cui la suddetta sporgenza non ecceda oltre i 30 cm a partire dalle luci di posizione.

Carichi sporgenti auto

Box e segnali di sporgenza

Un modo ottimale per viaggiare in sicurezza quando si trasportano bagagli ingombranti in auto è quello di utilizzare dei box da auto che possono essere adattabili a qualsiasi modello di autovettura. Sono comodi per chi deve affrontare un percorso con carichi eccessivi e possono contenere fino ai 70-100 kg. In questo caso il comma 6 dell’art.164 del Codice della Strada indica l’obbligo di utilizzare pannelli quadrangolari a strisce oblique bianche e rosse rivestite da materiale retroriflettente, visibile sia di notte che di giorno, per segnalare la presenza del carico sporgente e invitare gli altri automobilisti a prestare maggiore attenzione, soprattutto in fase di sorpasso.

Bagagli sporgenti

Le sanzioni per carichi sporgenti

Nel caso in cui venisse riscontrata un’irregolarità nella gestione dei carichi, la sanzione oscillerebbe tra circa 85 e 338 euro, con annessa la diminuzione di 3 punti sulla patente. Sarà possibile rimettersi in viaggio solo una volta che il carico rispetterà le norme per poter viaggiare in sicurezza.
Anche il peso della vettura va tenuto sotto controllo: qualora superasse più del 5% del carico massimo indicato sul libretto dell’autovettura si rischierebbe di incorrere nelle seguenti sanzioni:

  • Da euro 41,00 a euro 168,00, per eccedenza entro 1t; 
  • Da euro 84,00 a euro 335,00, per eccedenza entro le 2t; 
  • Da euro 168,00 a euro 674,00, per eccedenza entro le 3t; 
  • Da euro 419,00 a euro 1.682,00, per eccedenza oltre le 3t. 

Leggi questo articolo e scopri tutti i trucchi per organizzare il bagagliaio auto.

Potrebbe interessarti anche

Organizzare il bagagliaio