Albero a camme: cosa sapere

Nei veicoli a motore l’albero a camme è un componente meccanico davvero indispensabile: garantisce il corretto funzionamento del propulsore ed è responsabile delle prestazioni del motore. Conoscerne le principali funzioni e saper individuare eventuali malfunzionamenti al sensore è utile per non trovarsi impreparati alla guida.
Scopri tutto quello che c'è da sapere sull’albero a camme nella nostro articolo: cos’è, a cosa serve, quali sono le sue funzionalità e quando intervenire in caso di guasto.

Albero a camme: cos'è

 

Ogni motore a 4 tempi, che sia a benzina o diesel, regola i movimenti di apertura e chiusura delle valvole con un elemento meccanico, l’albero a camme. Anche alcuni motori a 2 tempi unidirezionali sono provvisti di albero a camme.
 

Si tratta di un elemento importante dell’auto in quanto è responsabile della distribuzione

Il numero di alberi dipende dal numero di valvole e dalla disposizione dei cilindri per cui dipende essenzialmente  dall’architettura del propulsore stesso. Le principali configurazioni sono:
 

  • monoalbero, o singolo, quando il motore presenta un solo albero a camme per bancata
  • bialbero, o doppio, o con doppio albero a camme per bancata
     

Nei motori attuali l'albero a camme è situato generalmente al di sopra della testata, prendendo il nome di "albero a camme in testa" e comanda le valvole mediante punterie a bicchiere.

È costituito da un’asta cilindrica su cui sono montati degli eccentrici, detti "camme", che comandano l'apertura e la chiusura delle valvole. Le camme, attraverso la loro rotazione, forzano l’apertura delle valvole premendo su un meccanismo intermedio come ad esempio le punterie a bicchiere. L’ eccentricità delle camme, il cosiddetto “profilo”, può essere più o meno accentuata ed è determinante ai fini delle prestazioni in quanto regola il diagramma di apertura, fasature e ampiezze.

A cosa serve l'albero a camme

 

La funzione principale dell’albero a camme è regolare apertura e chiusura delle valvole. Nello specifico va ad agire sulla fase di apertura e chiusura: aumentando il tempo di apertura della valvola, si incrementa la potenza del veicolo e della coppia motrice in quanto si ha un maggiore riempimento della camera di combustione.
 

La variazione della fase di scarico, invece, permette di aumentare l'incrocio valvole, ovvero la fase in cui sono aperte contemporaneamente (dopo lo scoppio della miscela) sia le valvole di aspirazione sia quelle di scarico, in modo che i gas incombusti vengano espulsi dalla camera grazie all'entrata della nuova miscela.


Si capisce quindi come l’azione dell’albero a camme influenzi direttamente le prestazioni generali dell’auto.

Sensore albero a camme: funzioni

 

I sensori albero motore e albero a camme ricoprono un ruolo fondamentale nei moderni propulsori in quanto permettono di conoscere con elevata precisione e tempestività l’esatta posizione e velocità dell’albero motore e dell’albero a camme.
 

Attraverso la lettura di questi valori, la centralina di controllo motore ha tutte le informazioni necessarie per calcolare il tempo esatto per l’accensione e l’iniezione del carburante permettendo una combustione quanto più possibile ottimizzata sulla base delle modalità di funzionamento del propulsore stesso.


Entrambe le tipologie di sensore non prevedono intervalli di sostituzione obbligatori ma potrebbero danneggiarsi nel tempo alterando le funzionalità del motore o provocando difficoltà di avviamento e cali di potenza.

Sensore albero a camme: sintomi di malfunzionamento

 

Prima di ritrovarsi in una condizione di emergenza, è possibile riconoscere alcuni sintomi di malfunzionamento del sensore dell’albero a camme:

 

  • Difficoltà di avviamento del motore
  • Accensione della spia di controllo del motore
  • Cali di potenza
  • Funzionamento in modalità di protezione o recovery


Non appena notiamo differenze nella guida del veicolo o la spia del motore di controllo è accesa, è il momento di eseguire una diagnosi presso un centro specializzato per individuare la causa e procedere al corretto intervento riparativo.
 

Per informazioni o consigli, contatta subito il Centro First Stop più vicino a te. Come trovare un Centro First Stop? Vai sul sito il Centro First Stop più vicino a te e cerca la tua officina di riferimento.