L'auto non parte: possibili cause

Un’auto che non si avvia è un problema abbastanza comune che spesso lascia il conducente a corto di soluzioni di fronte a questo evento improvviso. Anche se non sei un esperto di meccanica, ci sono alcuni controlli comuni che possono aiutarti a identificare l’origine del problema. Questo vale soprattutto se è la batteria che fa brutti scherzi o se si è esaurito il carburante.

 

Ma i fattori che possono essere coinvolti sono molteplici e non tutti facilmente individuabili.

 

Come fare se l’auto non si avvia quando giri la chiave? Qualunque sia la marca o il modello del veicolo, la soluzione migliore è rivolgersi ai Professionisti First Stop.

Grazie alla loro esperienza, hanno tutte le competenze necessarie per aiutarti a risolvere il problema.

 

La mia auto non parte: quali sono le possibili cause?

 

Perché l’auto non si avvia? Purtroppo non è possibile rispondere sempre con rapidità e certezza a questa domanda senza consultare un Professionista.

 

Il sistema di avviamento di un’auto, infatti, sollecita un gran numero di elementi, che possono subire guasti. Di seguito sono riportate le cause più comuni di questo fenomeno.

 

Problema di batteria

 

Ricorda che la batteria gioca un ruolo fondamentale in un’auto. Influisce sul funzionamento del motore e di tutte le apparecchiature elettriche (fari, radio, finestrini, aria condizionata, chiusura delle porte, ecc.). Contrariamente a quanto si crede, la batteria non produce elettricità: piuttosto, immagazzina l’elettricità prodotta dall’alternatore. Questa energia viene poi utilizzata per azionare il motore e i dispositivi che abbiamo appena menzionato. Senza una batteria funzionante, non è quindi possibile utilizzare il veicolo.

 

Se la batteria è nuova e l’auto non si avvia, è molto improbabile che la causa sia la batteria.

Tuttavia, se la batteria ha già qualche anno, è opportuno considerare questa possibilità.

 

La batteria, molto semplicemente, potrebbe essere scarica: non ha quindi più energia sufficiente per avviare il motore. Per scoprirlo con certezza, prova ad accendere i fari.

Se fanno poca luce o se non succede nulla, la batteria deve essere ricaricata.

Come si avvia l’auto con la batteria scarica? È possibile utilizzare un booster o appositi cavi elettrici utili a collegare la batteria con quella di un altro veicolo con la batteria sufficientemente potente.

Tuttavia, se la batteria mostra nuovamente segni di malfunzionamento subito dopo la ricarica, probabilmente è giunto il momento di cambiarla. Recati subito in un Centro First Stop per sostituirla.

 

Se l’auto non si avvia a freddo, è possibile che il problema riguardi i terminali. Si tratta di parti metalliche poste sulla parte superiore della batteria che possono ossidarsi. Un Professionista può in questo caso pulirli e ingrassarli, per evitare che un simile incidente si ripeta.

 

Motorino di avviamento difettoso

 

Se l’auto non si avvia ma le luci si accendono e le altre apparecchiature elettriche funzionano, è necessario esaminare il motorino di avviamento. La sua funzione è quella di utilizzare l’elettricità immagazzinata nella batteria per avviare il motore.

 

Esistono diverse ipotesi per spiegare un possibile guasto di questo elemento: i suoi connettori potrebbero essere bloccati o il motorino di avviamento potrebbe essere sovraccarico. In entrambi i casi, la sostituzione del motorino di avviamento deve essere eseguita da un Professionista.

 

Mancanza di carburante

 

Questa è una spiegazione abbastanza semplice ma che non può mai essere esclusa.

Se non sei stato abbastanza attento, potresti aver trascurato di fare rifornimento. Per essere sicuro, accendi l'auto e controlla il livello del carburante.

 

È anche possibile che questo indicatore sia difettoso e indichi un livello di carburante più alto di quello che è in realtà. Se l’auto non si avvia e l’indicatore non mostra il livello zero ma tutto torna alla normalità dopo il rifornimento, allora è necessario riparare l’indicatore. Questo è essenziale per garantire che ciò non accada di nuovo.

 

Pompa del carburante

 

Il suo ruolo è inviare carburante al motore. Se non funziona, il motore potrebbe non avviarsi.

Un Professionista, dotato di un manometro, è in grado di effettuare un test per verificare se la pompa del carburante è difettosa e deve essere sostituita.

 

 

Guasto alle candelette

 

Se l’auto diesel non si avvia, le candelette, presenti solo nei veicoli con questo tipo di motore, sono potenzialmente guaste. Le candelette forniscono il calore necessario a raggiungere la temperatura sufficiente per la combustione tra gasolio e aria. Sono generalmente quattro e la loro durata dipende da molti parametri, in particolare dalla frequenza con cui il veicolo viene avviato. Se l’auto non si avvia al primo tentativo, non si può quindi escludere un guasto alle candelette. Nei modelli più recenti, sul cruscotto è presente una spia di preriscaldamento che può apparire in caso di guasto.

 

 

Motore ingolfato

 

Un motore può ingolfarsi, ad esempio quando almeno uno dei suoi cilindri ha ricevuto troppo carburante.

Ciò può essere spiegato in due modi:

 

● Nelle auto a benzina, le candele sono guaste. Non possono più produrre la scintilla che innesca la combustione. Non c’è altra soluzione che cambiarle.

 

● Se hai provato più volte ad avviare il motore senza successo, probabilmente ha ricevuto troppo carburante. Non insistere: attendi una buona mezz’ora prima di riprovare di nuovo oppure fai trainare l’auto al Centro First Stop più vicino.

 

Malfunzionamento dell’immobilizzatore

 

Se la tua auto è relativamente nuova (prodotta dal 2000 in poi), molto probabilmente è dotata di un sistema di protezione contro il furto: l’immobilizzatore. La chiave del veicolo ha un transponder che comunica con esso.

 

Non c’è necessariamente un segnale sul cruscotto per informarti di un malfunzionamento a riguardo. Per individuare con certezza il problema, devi quindi provare ad avviare l’auto con la seconda chiave che ti è stata fornita, oppure sostituire la batteria della chiave che sembra non funzionare più.

 

Manutenzione non regolare

 

Non lo ripeteremo mai abbastanza: il modo migliore per evitare i guasti è far eseguire una corretta manutenzione del proprio veicolo da un Professionista. Tale manutenzione deve essere eseguita regolarmente, secondo quanto consigliato nel libretto di manutenzione.

 

Un olio motore che non viene cambiato in tempo nonostante i ripetuti avvertimenti o un liquido refrigerante che ha superato il limite di età o di chilometraggio, avranno inevitabilmente delle conseguenze sul funzionamento dell’auto. L’elenco ovviamente non è esaustivo ma non far eseguire la manutenzione della propria auto da un esperto pensando di risparmiare è un errore: anzi, le conseguenze di una simile leggerezza saranno sicuramente molto più costose.