200+ Centri First Stop in Italia e con oltre 1800 in Europa

27 anni di esperienza in servizi sui pneumatici e manutenzione dei veicoli

Valutazione Google 4.5 con più di 128.560 recensioni

Come lavare la moto: i consigli per una pulizia professionale

Una moto non è mai un semplice mezzo di trasporto ma una vera e propria compagna di viaggio. Il lavaggio della moto svolge un ruolo fondamentale, sebbene spesso passa in secondo piano rispetto alla manutenzione tecnica.

 

Ma sai come lavare correttamente la moto? Per mantenerla in perfette condizioni devi tenere conto di alcune "regole d'oro". Prendi nota dei nostri consigli per dare alla tua moto le attenzioni che merita!

Consigli e suggerimenti per far splendere la tua moto

 

Per realizzare una pulizia a regola d'arte, è importante scegliere con attenzione i prodotti adatti per il lavaggio della moto. Un secchio di acqua tiepida con un detergente specifico e una spugna morbida sono l'occorrente per il lavaggio e il risciacquo.

 

Se il lavaggio riguarda, invece, una moto con una vernice opaca, è necessario utilizzare formule delicate, prive di additivi ceranti o componenti aggressive.

 

Se invece vuoi utilizzare una pistola ad alta pressione, come quelle presenti negli autolavaggi, ricorda di mantenerla ad almeno 30-40 cm di distanza dalla moto, perché la pressione dell'acqua è molto alta e rischia di danneggiare adesivi o parti della carrozzeria. Presta poi particolare attenzione alla strumentazione del cruscotto della moto per evitare che penetri l'acqua.

In entrambi i casi, il primo passo è quello di rimuovere insetti, sporcizia e detriti di catrame che si accumulano con facilità sulla carena della moto e sulle sue componenti meccaniche. Utilizza il detergente nelle dosi indicate sulla confezione, sempre diluito con acqua, e con una spugna strofina ogni singola parte della moto, evitando di esercitare una pressione eccessiva.

 

Per rifinire angoli e fessure aiutati con un vecchio spazzolino da denti, se necessario ricorrendo ad uno sgrassatore specifico. Questo passaggio sarà utile soprattutto per pulire la catena della moto, che puoi lavare con un detergente apposito o, in alternativa, con il petrolio bianco. Al termine della pulizia ricordati di lubrificarla e attendere almeno 12 ore prima di rimetterti in sella.

 

Le ruote sono uno dei passaggi più impegnativi quando si tratta di pulire a fondo la moto.

 

Di solito basta utilizzare l'idropulitrice, in grado di rimuovere qualsiasi residuo fangoso dai pneumatici ma, se ci sono anche tracce di grasso, bisogna ricorrere a una miscela di acqua saponata, da strofinare con apposite spazzole.

 

Una volta terminata la pulizia, è giunto il momento del risciacquo.

 

Con il secchio, il tubo dell'acqua o la pistola a spruzzo, elimina ogni traccia di prodotto e poi asciuga l'acqua in eccesso con panni in microfibra.

Lavaggio a secco: ecco come pulire la moto senza acqua

 

Il lavaggio completo della moto con il metodo che abbiamo appena visto richiede molto tempo, una buona dose di pazienza e un consumo non indifferente di acqua.

 

Sapevi che è possibile pulire alla perfezione la tua moto anche senza acqua?

 

All'apparenza potrebbe sembrare molto strano, ma sta tutto nello scegliere i giusti prodotti per il lavaggio a secco della moto. La base da cui partire è rappresentata da un detergente lucidante, specifico per la pulizia moto, e due panni in microfibra, uno per rimuovere lo sporco e l'altro per lucidare. I prodotti per il lavaggio a secco della moto hanno, infatti, una formulazione sgrassante ma non aggressiva che forma sulle parti trattate un film protettivo in grado di preservare ogni componente dall'attacco di ruggine e corrosione.

Una volta scelto il prodotto idoneo, inizia a spruzzarlo su tutta la superficie della moto, comprese carene, parti metalliche, cerchi e ogni altro componente. A questo punto, lascialo agire per qualche secondo per ammorbidire lo sporco più ostinato.

 

Prendi poi il panno in microfibra e inizia a rimuovere lo sporco dal basso verso l'alto. Utilizzando la stessa modalità, inizia ad asciugare con un panno in microfibra pulito, per rifinire al meglio ogni dettaglio.

 

A questo punto puoi dedicarti alla lucidatura della moto ricorrendo a una cera per carrozzeria, oppure a uno spray lucidante da passare con due panni in microfibra, uno per distribuire il prodotto e l'altro per rimuovere gli eccessi e lucidare.

Come pulire la sella della moto

 

Mantenere la sella della tua moto in buone condizioni non è solo una questione estetica.

 

Che sia consumata dalle intemperie, dal passare del tempo o da qualche macchia, la sella della moto deve essere sempre mantenuta in buono stato perché assicura un viaggio più confortevole e sicuro.

 

Per pulire i resti di grasso, fango, catrame, o per ridurne l'usura, esistono accorgimenti molto efficaci ma bisogna tenere presente che una sella da moto in materiale sintetico non richiede le stesse accortezze di una in pelle o in tessuto.

Come pulire la sella della moto in pelle

 

La sella in pelle della moto è estremamente delicata, per cui, quando si tratta di pulirla, bisogna prestarle particolare attenzione. Il principale problema della pelle è che, con il passare del tempo, acquista una consistenza rigida, che la porta ad essere più incline agli strappi. Per preservarne l'elasticità ti consigliamo di mantenerla idratata con una crema specifica dalla formulazione traspirante e anti-scivolo.

 

Se il sedile è leggermente scolorito, basta applicare la cera carnauba e strofinare accuratamente con un panno in modo che non macchi i vestiti.

 

Per rimuovere le macchie utilizza una spugna imbevuta in acqua con poco sapone liquido e poi asciuga completamente la seduta. Per rimuovere la polvere, utilizza invece una spazzola a setole morbide strofinando delicatamente.

Come pulire la sella della moto in tessuto sintetico

 

I sedili delle moto con rivestimento in tessuto, ecopelle o similpelle sono più facili da pulire e la loro manutenzione è più rapida ed economica.

 

Per rimuovere lo sporco superficiale è sufficiente utilizzare un aspirapolvere, passandolo dall'interno della seduta verso l'esterno, senza trascurare le eventuali pieghe.

 

Una volta rimossi polvere e detriti, applica una schiuma detergente e lascia agire per alcuni minuti. Quindi, rimuovila con un panno inumidito con acqua e non dimenticare di asciugare bene con una pelle di daino.

 

 

Hai bisogno di altre informazioni o consigli?

 

Contatta subito il Centro First Stop più vicino a te!