Graffi auto: come rimuovere i graffi dalla carrozzeria

Può capitare a tutti di trovare dei graffi sulla carrozzeria dell’auto, anche ai guidatori più esperti e attenti. Basta infatti davvero poco per rovinare la vernice della propria vettura: una manovra di parcheggio errata, un piccolo tamponamento, addirittura fenomeni atmosferici come violente grandinate estive, ma purtroppo anche atti di vandalismo. Cosa fare per riportare la vettura al suo originario splendore? Come rimuovere i fastidiosi graffi dalla nostra auto?

Naturalmente, prima di prendere qualsiasi decisione o lanciarsi in un improvvisato fai da te, è necessario chiedere il parere di Professionisti, per evitare di danneggiare ulteriormente la propria vettura e procedere in sicurezza e senza preoccupazioni.
 

Graffi auto

Graffi auto: quando intervenire

L’eventualità di graffiare la carrozzeria dell’auto è tutt’altro che remota poiché, così come già accennato, sono moltissime le situazioni quotidiane che possono determinare un simile esito. Si tratti di responsabilità personale o dell’azione sgradita di terzi, il primo passo da compiere è quello di valutare l’entità del danno.

I danni riportati sulla vernice non sono infatti tutti uguali e, fatto questo da non sottovalutare, solo in un ridotto numero di casi possono essere rimossi con rimedi casalinghi. Per valutare l’entità del graffio bisogna considerare:

  • Lunghezza: segni di pochi millimetri, o massimo un paio di centimetri, potrebbero essere risolti anche con il fai fa te. Porzioni più estese - come il classico graffio su tutta la fiancata, dopo una manovra di parcheggio errata - richiedono invece l’intervento di un esperto;
  • Profondità: i graffi troppo profondi non possono essere corretti con rimedi fai da te. Per capirlo, è sufficiente posizionare l’unghia sulla carrozzeria: se il solco tracciato è ben percepibile al tatto, serviranno strumenti professionali per eliminarlo
  • Deformazione: se il graffio è accompagnato da una deformazione della carrozzeria, ad esempio come conseguenza di un colpo ricevuto, sempre meglio rivolgersi all’officina di propria fiducia.

riparare graffi auto

Graffi auto: come rimuoverli

Così come già spiegato, nella maggior parte dei casi un danneggiamento della vernice dell’auto richiede l’intervento di personale qualificato, per evitare di peggiorare ulteriormente la situazione. Sono davvero pochi i graffi auto a cui si può tentare di porre rimedio in modo autonomo, generalmente micro-solchi da pochi millimetri o massimo due centimetri, segni che non hanno comportato una evidente rimozione dello strato di vernice o la deformazione delle lamiere.

In commercio esistono numerosi kit per l’eliminazione dei segni più superficiali presenti sulla carrozzeria dell’auto. La loro efficacia non è sempre assicurata, anche se per graffi minori potrebbero essere più che sufficienti per ottenere un risultato mediamente gradevole. In genere questi kit sono composti da una pasta abrasiva e da appositi piccoli pennelli, per applicare la vernice dello stesso colore della propria vettura. La giusta gradazione è solitamente riportata nella documentazione dell’auto, nonché sull’apposita targhetta applicata all’interno dell’abitacolo. Questa soluzione è però idonea per verniciature che non prevedano strati di lacca o di smalto. In caso contrario, è sempre meglio affidarsi agli esperti.
 

Riparazione carrozzeria auto graffiata

In linea generale, per eliminare eventuali graffi tramite l’apposito kit è necessario:

  • eliminare detriti e polvere residui, avvalendosi di panni antistatici, affinché il solco del graffio risulti il più possibile pulito;
  • applicare la soluzione solvente fornita nel kit all’interno del solco tracciato dal graffio, tramite l’apposito applicatore o aiutandosi con dei cotton fioc;
  • uniformare il solco con l’apposita carta abrasiva, sempre fornita all’interno del kit;
  • applicare la vernice colorata con l’apposito pennellino, lasciando asciugare in un luogo il più possibile areato;
  • stendere, se presente, l’apposita vernice trasparente di protezione.

A seconda del kit in proprio possesso, potrebbe risultare necessaria l’applicazione di una speciale pasta polish a fine operazione, per lucidare la porzione di carrozzeria danneggiata.

Quando si opera su carrozzerie con rifinitura laccata o in smalto, le soluzioni abrasive presenti in questi kit non risultano idonee. Non è infatti necessario procedere con tecniche abrasive, bensì con idonei strumenti di lucidatura, nonché vernici colorate apposite.

Graffi carrozzeria auto, rimedi

Graffi auto: cosa non fare

Per la rimozione dei graffi dalla carrozzeria, il fai da te dovrebbe rappresentare sempre l’ultima spiaggia. Questo perché risulta fin troppo semplice imbattersi in informazioni sbagliate e consigli addirittura dannosi: è sufficiente effettuare una ricerca sul web, ad esempio, per accorgersi quanto circolino istruzioni a dir poco singolari. Ad esempio, è opinione diffusa che il dentifricio possa essere efficace nell’eliminare i graffi sul proprio veicolo. In realtà, il dentifricio potrebbe addirittura peggiorare la situazione e determinare nuovi graffi, poiché la maggior parte delle alternative in commercio contiene microgranuli mediamente abrasivi, che potrebbero quindi graffiare la vernice. Lo stesso vale per lo smalto per unghie: oltre alla difficoltà di trovare una colorazione al 100% identica alla vettura, tende a durare poco nel tempo e a danneggiare la vernice originale, per via dell’azione di alcuni composti chimici.

Ancora, non dovrebbero essere usate paste leviganti per il legno, poiché troppo aggressive, né impiegare carta vetrata per livellare i solchi dei graffi. Sconsigliati anche lucidanti per pavimenti, solventi per vernici a muro e qualsiasi altro ritrovato chimico non espressamente pensato per la manutenzione della carrozzeria.

Errato anche non intervenire sul graffio, lasciando le lamiere danneggiate: si rischia, con il tempo e l’esposizione agli agenti atmosferici, la formazione di ruggine

Per questo è sempre bene affidarsi a professionisti qualificati, che trovi nei Centri First Stop.