Rumori auto: come riconoscerli e cosa possono significare

Ascoltare la propria auto è fondamentale per una guida sicura e ottimale; un orecchio allenato all'ascolto dei rumori dell’auto e di tutte le sue componenti ci permette di capire subito se c'è qualcosa che non va. L’ascolto dei suoni della nostra vettura non va trascurato perché un suono anomalo potrebbe indicare un campanello d’allarme che potrebbe a sua volta portare ad un intervento costoso, come la sostituzione di uno o più pezzi, invece della loro semplice ed efficace riparazione. 
Un cigolìo del pedale della frizione deve metterci in allerta perché potrebbe essere risolto con un intervento di semplice manutenzione, quale la lubrificazione. Ma se ignoriamo il rumore potremmo essere costretti alla sostituzione dell'intera frizione. Lo stesso discorso potrebbe essere applicato agli ammortizzatori, per i quali basterebbe una spruzzata di spray al silicone. Insomma, sono numerosi i rumori e suoni che dovremmo imparare a riconoscere quando siamo alla guida della nostra auto.
 

Ascoltare i suoni auto

Ecco alcuni esempi di rumori dell’auto: 

  • Se sentite un cigolìo a bordo dell’auto, potrebbe esserci un difetto agli ammortizzatori causato dall'usura; se questo rumore auto proviene invece dal motore è probabile che dipenda dalla cinghia a V o dalla pompa dell'acqua. É quindi consigliabile la sostituzione del pezzo il prima possibile per non incidere sulla meccanica dell'automobile. Nel caso in cui il cigolio fosse debole, il difetto probabilmente riguarderà la sola pompa dell'acqua. 
  • Se vi capitasse di avvertire un rumore da sfregamento durante la messa in moto della vettura questo potrebbe indicare che la cinghia di trasmissione si è rovinata. La prima cosa da fare è spegnere l'auto e verificare se il rumore si ripete. Solitamente la cinghia va sostituita, a garanzia di una guida sicura, dopo i 100 mila km. Il cambio della cinghia, ad oggi, si effettua insieme ai cuscinetti - o boccole - in un unico kit. 
  • Un rumoroso click durante l’avvio del motore, accompagnato da uno sfarfallio delle luci sul cruscotto potrebbe indicare che il cavo di massa è consumato. É prima di tutto necessario rimuoverlo e pulirlo, affidandosi all’intervento di un professionista, per poi verificare se il rumore si ripete. In alcuni casi potrebbe essere necessario sostituirlo e reinstallarlo. 

Rumore in auto, cosa indica?

Il fischio dell’auto in movimento

Durante la guida, potremmo avvertire una sorta di fischio: questo suono potrebbe provenire dalle ruote anteriori o dai freni. Nel caso in cui si tratti di pastiglie vecchie, che stridono sul disco, bisognerebbe ricorrere all’intervento di un professionista per sostituirle, così da preservare l'integrità del disco e la sicurezza di conducente e passeggeri. Se il disco fosse danneggiato, infatti, provocherebbe ugualmente un fischio anche dopo il montaggio delle pastiglie nuove. 
Nel caso in cui si trattasse di pastiglie nuove invece, che facendo attrito danno origine al rumore, basterà chiedere di applicare della pasta di rame, una lubrificazione semplice ed efficace per ridurre l’attrito naturale.
 

Attenzione ai rumori dell'auto

Il rumore del motore

ll rumore del motore è uno dei più temuti e sintomo di un’usura più importante, tuttavia anche in questo caso è possibile fare delle distinzioni. Ad esempio:

  • Se il rumore del motore in accelerazione risultasse simile a un ticchettìo potrebbe dipendere dall’usura delle valvole, delle punterie o dell'albero. 
  • Se accelerando il rumore si riduce fino quasi a sparire del tutto, allora il problema probabilmente si trova nelle valvole di sfiato del basamento. 
  • Il motore può poi emettere un rumore più acuto, che indica una cinghia lenta o logorata. 
  • Se il rumore è continuo potrebbero essere danneggiati i cuscinetti della pompa dell'acqua. Se invece fosse intermittente forse occorrerà cambiare la cinghia di distribuzione. 
  • Se si avverte il rumore con la macchina spenta, quindi a freddo, probabilmente si tratta della puleggia del tendicinghia.

rumori auto

Rumore metallico 

Il rumore metallico che proviene dall'auto in movimento solitamente si percepisce nella parte anteriore della vettura. Questo rumore potrebbe essere causato dalla catena di distribuzione, dalla cinghia, dalla puleggia dell’albero a gomiti ma anche da un abbassamento dei cuscinetti della pompa dell'acqua. L'iniettore del carburante, proprio sia delle auto a diesel che a benzina, nel tempo può infatti accumulare le impurità presenti nel carburante e bloccarsi, rimanendo aperto o chiuso: avvertirete quindi un peculiare rumore metallico o una vibrazione. 


Quando la batteria fa rumore

Se, invece, il rumore dell'auto si percepisce nel momento in cui si gira la chiave dell'accensione, l'auto non si avvia e il cruscotto rimane spento, probabilmente la batteria si è scollegata (magari in seguito ad un urto) o si è scaricata.