Come l’aumento dell’E-Commerce influisce sulle flotte aziendali

La pandemia ha stravolto le abitudini di tutti, comprese le modalità di trasporto, lavoro e acquisto. La mobilità è cambiata notevolmente e le aziende hanno dovuto rivedere il modo di gestire il loro business, proprio per far fronte alle esigenze rinnovate dei consumatori. In che modo? Con l’aumento delle vendite online è stato necessario, o lo sarà in futuro, dotarsi di flotte aziendali che consegnino gli acquisti dei clienti in tempi brevi. Il problema attuale è la carenza di autisti e la risposta a questa criticità sembra essere tanto digital quanto green.

corriere acquisto online

Mobilità e E-Commerce: il nuovo scenario

Negli ultimi due anni abbiamo imparato a convivere con il Covid-19 e abbiamo messo in atto diverse precauzioni per tutelare la salute di tutti. Molti settori sono stati duramente colpiti dai lockdown e dai blocchi lavorativi, mentre altri risultano aver registrato un più nella chiusura dei bilanci annuali, come il settore dei trasporti: sebbene sia vero che i ridotti spostamenti lavorativi dovuti allo smart working hanno influenzato l’utilizzo delle auto personali, dall’altro si è visto un incremento delle flotte aziendali, per via degli acquisti su piattaforme E-Commerce.
Per gli esperti del settore è palese che:

  • Le vendite online sono aumentate notevolmente, e con esse le consegne al cliente;
  • Le consegne dell’ultimo miglio hanno una stima di crescita costante, e lo avranno fino al 2030;
  • La tecnologia e la telematica diventano fondamentali per rendere la mobilità più sostenibile.
     

Ma gli autisti dove sono? Anche se i veicoli aziendali aumentano, rimane la criticità della carenza di personale. Quali sono le strategie per affrontare questo tema? Come ottimizzare il processo delle consegne quando non vi è una forza lavoro adeguata in termini numerici?

Scopriamo quali sono i trend relativi alla mobilità per il 2022!

consegna pacco corriere

I trend per la mobilità del 2022

Se per un consumatore il processo di acquisto si è semplificato, arrivando ad essere un semplice click, la catena che muove il processo di consegna a domicilio è molto più complessa. Per avere un quadro più chiaro del nuovo scenario dei trasporti, Geotab, leader globale in ambito IoT e veicoli connessi, ha condotto un’indagine sulle aziende che operano proprio nel settore delle vendite online e della logistica in Italia.
Da questa ricerca sono emersi diversi risultati, tra cui il più importante è l’esigenza di ottimizzare il “last mile delivery”, ovvero la consegna effettiva dell'oggetto al cliente, che può avvenire presso il domicilio, il negozio o con la modalità del click & collect.
Ecco quali sono gli altri trend per la mobilità del 2022 secondo Geotab:

  • Implementazione di soluzioni telematiche a sostegno della flotta e della forza lavoro a disposizione;
  • Evoluzione dei modelli di mobilità, sempre più orientata ad abbracciare i concetti di sostenibilità e condivisione, per ridurre i costi e le emissioni. Interessante è l’adozione da parte delle aziende del concetto di Mobility as a Service (Maas), un nuovo modo di spostarsi dove il concetto di mobilità condivisa è inteso come servizio di cui usufruire a seconda delle necessità e non più come possesso di mezzo;
  • Impegno verso la sostenibilità, per ridurre l’impronta di carbonio;
  • Avere a disposizione un’infrastruttura adeguata, utile a sostenere le nuove forme di mobilità. Nel 2022 assisteremo sempre più a un’impronta elettrica e sostenibile;
  • Focus su insight dettagliati relativi alle abitudini di guida, utili per sviluppare prodotti personalizzati da parte dell’industria assicurativa;

Investimenti sulla comunicazione Vehicle-to-Vehicle, per sviluppare sistemi anticollisione sempre più sofisticati e quindi prediligere la telematica per lo sviluppo dei veicoli connessi.

logistica per consegne pacchi

Le prossime sfide della logistica

Con l’aumento delle richieste da parte degli utenti finali, è necessario un rinnovamento nell’approccio alla gestione dell’ultimo miglio. Come fare quindi quando si deve gestire una flotta aziendale? I sistemi d’avanguardia sono gli unici in grado di permettere di raggiungere la massima efficienza.
Certo, il processo non è semplice, e richiede una digitalizzazione e accelerazione delle tempistiche, ma è necessario adottare soluzioni telematiche di fleet management anche per contrastare la carenza di autisti:

  • I software per la gestione della flotta sono utili per aumentare l’efficienza del last mile delivery

I sistemi di tracciamento diventano ogni giorno essenziali sia per l’utente che per il conducente, come la firma digitale e le notifiche push sullo stato di consegna.

furgoni per aziende

L’assistenza dove vuoi tu per aziende e collaboratori

Hai una flotta aziendale? La Rete First Stop ti offre il servizio ‘Dove vuoi tu’: il servizio di assistenza sui pneumatici dedicato alla tua azienda e ai tuoi collaboratori, direttamente in azienda. Se sei un’azienda o un fleet manager, scopri di più: https://www.firststop.it/it/officina-mobile-dove-vuoi-tu.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE

IMPRONTA DI CARBONIO: COS’È E COME RIDURLA