Strategie per viaggiare di notte sicuri 

Con l’arrivo dell’inverno il sole tramonta sempre prima e potremmo facilmente ritrovarci a guidare col buio, di ritorno a casa. La guida notturna può scatenare ansia e tensione ma ci sono alcuni accorgimenti che possiamo mettere in atto sia per gestire la tensione sia per guidare in tutta sicurezza, anche in condizioni di scarsa visibilità. Ecco quali sono.

Guidare di notte

GUIDA NOTTURNA: COSA FARE PRIMA DELLA PARTENZA

Il primo ostacolo da superare quando ci si approccia alla guida notturna è la paura che può scatenare. Quando saliamo in auto possiamo innanzitutto concentrarci sulla respirazione, facendo alcune inspirazioni profonde e rilassando la muscolatura. Mentre guidiamo di notte, troviamo poi una postura che ci aiuti a mantenere la concentrazione senza contrarre le spalle e il collo: possiamo anche effettuare alcuni piccoli movimenti di rotazione con queste parti del corpo, per scioglierci. Se non ci distrae, accendiamo l’autoradio durante la guida notturna per restare più vigili e di buon umore ascoltando i nostri brani preferiti. 
Prima della partenza ricontrolliamo ciò che di solito diamo per scontato. Posizioniamo gli specchietti affinché il riflesso dei fari dell’auto dietro di noi non ci abbagli, verifichiamo che il sedile sia nella giusta posizione e la cintura di sicurezza sia comoda. É sempre utile avere in auto il necessario per pulire il parabrezza, per garantirci una visibilità di guida ottimale. Impostiamo il navigatore anche se conosciamo il percorso poiché lo schermo ci segnalerà le svolte da prendere con un lieve anticipo. 

Strada di notte

IN STRADA DI NOTTE: A COSA PRESTARE ATTENZIONE?

La strada di notte è poco visibile: manteniamo quindi una velocità moderata così da non incorrere in brusche frenate. Il tragitto sarà in genere molto libero e in alcuni punti scarsamente illuminato: sfruttiamo gli abbaglianti nei tratti più isolati e bui, ci aiuteranno a farci un’idea dell’andamento del percorso. Le altre auto di notte possono infastidire la nostra vista con i loro fari: oltre a sistemare lo specchietto prestiamo quindi più attenzione alle strisce che delimitano la carreggiata, oppure alle segnaletiche a bordo strada. I colori, le vernici e i materiali catarifrangenti sono appositamente pensati per risaltare di notte e aiutarci nella guida notturna. Per chi indossa gli occhiali da vista è possibile acquistare occhiali  antiriflesso per la guida notturna  oppure un trucchetto curioso è quello di indossarne un paio da sole con lenti gialle o arancio brillante perché faranno sembrare gli oggetti più luminosi. 

in viaggio di notte

BAMBINI IN AUTO: COME GUIDARE DI NOTTE

Può capitare di dover viaggiare in auto di notte con i bambini. Questo può essere fonte di stress e  distrazione. Non dimentichiamo mai di portare per i bambini dei giochi che li distraggano durante il viaggio, come un peluche o un libricino con tante immagini: se si addormenteranno sarà un vantaggio, ma non è detto che accada. Prima della partenza verifichiamo di aver assicurato il seggiolino o la cintura di sicurezza al meglio e ricordiamoci di fermarci nelle apposite aree di sosta se vogliamo sistemare la cintura ai nostri piccoli passeggeri o verificare che stiano bene. 

Guida autostrada di notte

SE IL VIAGGIO DI NOTTE È LUNGO?

Un viaggio in macchina risulterà più impegnativo se decideremo di guidare di notte poiché ci esponiamo al rischio di avere dei colpi di sonno. Per evitare di incorrere in questo pericolo ci sono diversi trucchetti che possiamo tenere a mente: ricordiamo di fare una cena leggera, manteniamo la temperatura dell’abitacolo fresca, se possibile alterniamoci alla guida con chi ci accompagna, facciamo diverse soste per sorseggiare un caffè, un po’ d’acqua fresca o anche solo per sgranchirci le gambe, e possiamo anche masticare del chewing gum per mantenere viva l’attenzione. Questi accorgimenti ci aiuteranno a restare vigili e lucidi durante la guida notturna

Potrebbe interessarti anche

Visibilità alla guida

Guidare col maltempo, come comportarsi